Fish and chips

Tagliate le patate a bastonicini e mettetele in ammollo in acqua fredda per 5 min, scolatele e mettete in ammollo in acqua calda per 10 min (va bene quella calda del rubinetto). Scolate le patate e asciugatele bene con del panno carta. In una padella di medie dimensioni fate scaldare l’olio per friggere, deve essere bollente. Prima di immergere le patate provate con una sola, se resta a galla e va subito le bollicine classiche della frittura, vuol dire che è arrivato a temperatura. Immergete 1/3 delle patate, fate attenzione per evitare gli schizzi di olio bollente; il mio consiglio è di immergerle lentamente. Fatele dorare bene, ci vorranno 5 minuti circa ma ovviamente dipenderà dallo spessore. Scolatele su una teglia coperta da panno carta e proseguite con le successive. Salatele e spolverizzatele con 2 cucchiaini di paprika e scuotetele per distribuire bene i condimenti.

Lasciate la padella con l’olio sul fornello e abbassate la fiamma al minimo; velocemente in una ciotola mescolate la farina e il bicarbonato. Versate lentamente la birra freddissima (vi consiglio di metterla nel freezer 45 minuti prima di utilizzarla), un po’ per volta, e con una frusta o una forchetta, mescolate fino a formare una pastella priva di grumi e non troppo liquida. Infarinate i filetti di merluzzo, tuffateli nella pastella e rigiratela fino a ricoprirli totalmente. A questo punto immergeteli nell’olio bollente e alzate leggermente la fiamma. Lasciate dorare bene rigirandoli di tanto in tanto, ci vorranno 5 minuti circa. Scolateli su carta assorbente e salate.

Adagiate le patatine fritte sui piatti, i filetti di merluzzo al centro e condite con limone o con le salse che preferite. Io ho preparato la honey mustard e la maionese di piselli (frullate i piselli sbollentati assieme a olio a filo e un cucchiaino di limone)

Buon appetito!

ATTENZIONE! Se la pastella dovesse risultare troppo densa diluitela con poca acqua. Tenete conto che deve comunque essere piuttosto consistente perché altrimenti scivolerà via.