Cacio e pepe e tartare di gambero rosso

La calcio è pepe è una di quelle ricette semplici ma allo stesso tempo non facilissima. O meglio, non è facile prepararla senza la formazione di grumi. Oggi cerco di darvi qualche piccolo consiglio affinché questo non accada.

La cosa da tener presente è che panna, burro e altri similari non sono assolutamente indispensabili, sarà sufficiente acqua di cottura e pecorino romano grattugiato. L’unica accortezza da usare è dosare i due ingredienti un po’ alla volta. Tutto qui.

Avete mai provato l’abbinamento con una tartare di gamberi? È davvero deliziosa e adatta per un’occasione speciale!

Ingredienti per due persone

180/200 gr di pasta

100 gr di pecorino romano grattugiato

Pepe abbondante, io ho so un mix di pepi

Acqua di cottura (per sicurezza riempite un bicchiere e versatene un po’ alla volta, non servirà tutta)

Per i gamberi

4 gamberi freschi

Olio evo, io ho usato quello affumicato

1cucchiaino di succo di lime

Sale

Pepe

Zest di lime

Caviale

Pulite i gamberi, privateli del budello e tritateli al coltello. Versateli in una ciotolina, aggiungete i condimenti, mescolate, coprite con pellicola e lasciate marinare in frigo per mezz’ora.

Lessate la pasta in abbondante acqua non troppo salata. Con un mestolo prelevate l’acqua di cottura e riempite un bicchiere.

In una padella antiaderente scaldate il pepe che sprigionerà i suoi profumi, per due minuti. Spegnete la fiamma.

Scolate la pasta, versatela nella padella col pepe. Aggiungete un mezzo mestolo d’acqua, mescolate la pasta, aggiungete un paio di cucchiai di pecorino. Mantecate facendo saltare la pasta in padella, in alternativa aiutatevi con un mestolo dentato, l’importante è amalgamate bene il condimento. A questo punto proseguite con un altro mestolo d’acqua e due cucchiai di pecorino amalgamando perfettamente prima di procedere nuovamente con l’aggiunta di altro pecorino e acqua. Regolatevi voi sul quantitativo, una pasta secca probabilmente potrà richiedere più pecorino, una pasta fresca più acqua perché assorbe di più. Tenete a mente che raffreddandosi tenderà comunque a rapprendersi.

Impiattate la pasta, aggiungete la tartare di gamberi, lo zest di limone e se volete, uova di lompo.

Buon appetito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...