Pizza integrale… alla “Napoletana”

Io sono dipendente dai carboidrati e la pizza, soprattutto quella Napoletana, mi fa letteralmente impazzire!
Ho provato a farla e rifarla diverse volte accettando consigli e trucchetti per realizzarla a casa. Il consiglio migliore ricevuto è stato quella della doppia cottura in padella e in forno. Non bisogna fare altro che scaldare una padella antiaderente, posizionare la nostra pizza e farla cuocere per qualche minuto a fiamma alta e poi posizionarla nel ripiano più alto del forno, quasi a contatto con il grill.
Questa doppia cottura permette di riprodurre il risultato del forno a legna..almeno ci proviamo 🙂

Ingredienti pe 2 pizze

180 gr di farina integrale Molino Rossetto
150 gr di semola
150 gr di farina W400 Molino Rossetto
500 gr di malto in polvere Molino Rossetto
2.5 gr di lievito granulare
9 gr di sale fino
1 bicchiere di acqua tiepida (circa 300 ml)
1 cucchiaino di olio evo
1 cucchiaino di miele

In una planetaria mescolate le farine, il malto e il lievito in polvere; sciogliete il miele nell’acqua e aggiungetelo alle polveri e impastate. Alla fine aggiungete l’olio e il sale e continuate a impastare fino a incordare l’impasto (deve staccarsi dalle pareti della planetaria e rimanere attaccato al gancio)
Coprite con la pellicola e lasciate lievitare per 3 ore circa nel forno facendo le pieghe ogni 40 minuti. Le pieghe servono a favorire la lievitazione e non dovete fare altro che appiattire leggermente l’impasto e ripiegando le estremità verso il centro formando una palla.
Trascorse le tre ore trasferite in frigo e lasciate maturare per tutta la notte.
Rimettete l’impasto in forno e lasciate lievitare per altre 2 ore; dividete l’impasto a metà e formate due palline più piccole utilizzando sempre la tecnica delle pieghe e lasciate lievitare per un’ora.
Stendete ora la pizza aiutandovi con un po’ di farina e facendo pressione con i polpastrelli delle dita dal centro verso l’esterno evitando di schiacciare i bordi.
Mettete a scaldare la padella antiaderente (preferibilmente quella delle crepes) e intanto condite la pizza come preferite.
Facendo attenzione a non bucare l’impasto trasferite la pizza sulla padella e lasciate cuocere. Sollevate la base per verificare che non si bruci, deve semplicemente scurirsi come la pizza cotta nel forno a legna. Quando avrà raggiunto il colore giusto trasferite in forno con il grill acceso e lasciatela dorare.
Sfornatela e servite!

Buon appetito!

Annunci