Gnocchi alla Norma

IMG_7710

La pasta alla Norma è un piatto tipico della tradizione Siciliana, in particolare della zona di Catania, nato come omaggio all’opera “Norma” del Bellini.
È stata una mia coinquilina del periodo universitario a farmi assaggiare per la prima volta questa prelibatezza ed è stato amore a prima forchettata!
Come sempre cerco di dare una mia interpretazione ai piatti ma, in realtà, quello che ho semplicemente fatto è abbinare al sugo tradizionale gli gnocchi freschi e devo dire che il risultato è molto soddisfacente.
Potete comunque utilizzare solo la ricetta del condimento e utilizzare il formato di pasta che preferite!

Ingredienti per 2 persone

Per il sugo

1 melanzana lunga (160 gr circa)
300 gr di passata di pomodoro
olio per friggere
1 scalogno
basilico
sale
olio evo
ricotta salata

per gli gnocchi

230 gr di patata
200 gr di farina
1 uovo

Tagliate le melanzane (io ho lasciato la buccia ma potete eliminarla se preferite) in fettine spesse circa mezzo centimetro e ricavate delle listarelle larghe 2 centimetri circa.
Friggetele in abbondante olio bollente e lasciatele scolare su un panno carta assorbente.
Preparate il sugo facendo imbiondire lo scalogno tritato finemente in 3 cucchiai d’olio evo; quando lo scalogno sarà diventato trasparente aggiungete la passata di pomodoro, il basilico e il sale e lasciate cuocere a fiamma bassa per 30 minuti circa.
Lessate e schiacciate le patate, fatele intiepidire e aggiungete la farina e l’uovo e impastate velocemente in modo da non far rilasciare troppo amido.
Prendete parte dell’impasto e stendetelo su una spianatoia formando una serpentina, ricavate con un coltello dei cubotti di un centimetro circa e passateli sull’apposito attrezzo il legno per gnocchi oppure sul dorso di una forchetta infarinata e lasciate seccare su un tagliere di legno o su un vassoio precedentemente infarinato.

IMG_6961 (1)
Quando il sugo sarà pronto aggiungete le melanzane fritte e condite gli gnocchi precedentemente lessati in abbondante acqua salta.
Ultimate il piatto con una generosa manciata di ricotta salata a scaglie; io ho anche aggiunto della julienne di buccia di melanzana fritta ma è assolutamente opzionale.

Buon appetito e buon angolo di Sicilia!

Annunci