Arancini alla barbabietola e panatura al riso venere

Amo gli arancini, sono gustosi e la cosa che preferisco è che ci si può sbizzarrire con ripieni differenti per tutti i gusti.
In questo caso ho preso spunto da un classico della cucina del grande Gualtiero Marchesi creando un arancino d’effetto e dal contrasto di sapori e colori.
Un modo differente di utilizzare la barbabietola che stupirà anche coloro che non la amano particolarmente.

Ingredienti per 6 arancini

200 gr di riso
l’estratto di 2 barbabietole
40 gr di burro
2 cucchiai di grana
1 litro di brodo
taleggio
pasta di salame
farina
pan grattato
1 uovo
100 gr di riso venere polverizzato
olio per friggere

Per la salsa al Franciacorta

1 scalogno
200 ml di Franciacorta (potete sostituire con del prosecco)
70 gr di burro
80 gr di grana

Continua a leggere

Annunci

Riso, patate e cozze … omaggio alla mia Terra

Riso, patate e cozze è un piatto tipico della mia Puglia ma che purtroppo non ho mai apprezzato. Non mi piace la consistenza del riso e ho sempre evitato di mangiarlo.
Proprio per questo sentivo il desiderio di rivedere questa ricetta della tradizione dando libero sfogo all’immaginazione, e andando incontro ai miei gusti.
E’ nata quindi questa idea dell’amuse bouche (un piccolo antipastino) dove ho sostituito il guscio della cozza con una cialda croccante di riso.
Voglio quindi condividere con voi questa ricetta che, impensabilmente, è veloce da realizzare 😀

Ingredienti per 6 persone

Per le chips di riso venere

50 gr di riso venere
2 cucchiai di farina 00
1 cucchiaio e mezzo di olio
2 pizzichi di sale
4 cucchiai di acqua

Per il purè di patata viola (o vitelotta)

3 patate viola
sale
20 gr di burro
20 gr di latte

cozze nere pulite
olio

Continua a leggere

Risotto in doppia mantecatura alla robiola, peperone crusco e granella di anacardi


Qualche mese fa mi è capitato di andare con la mia mamma a visitare una città bellissima: Matera.
Sembra di fare un tutto nel passato, dove si respira tradizione, genuinità e passione per la propria Terra piena di storia.
Ogni volta che visito un posto nuovo devo scoprire prodotti tipici in modo da assaporare a pieno la loro cultura. Così è stato il Peperone Crusco.
Si presenta come la paprika, quindi un peperone affusolato e secco e di un rosso tendente al bordeaux. Contrariamente al suo aspetto il sapore è dolcissimo e si utilizza essiccato e poi saltato in padella oppure in polvere per insaporire le pietanze e formaggi.
Io ho abbinato la sua incredibile croccantezza ad un risotto cremosissimo e il risultato è davvero ottimo!

Ingredienti per 2 persone

180 gr di riso carnaroli
800 ml di brodo
una noce di burro
2 cucchiai di grana
80 gr di robiola
un cucchiaio di anacardi sminuzzati
4 peperoni cruschi

Continua a leggere

Risotto alla Mortadella


Questo è un piatto pensato e dedicato ad un mio amico e proprietario del bellissimo locale sito a Napoli “I love Murtadell” dove la Mortadella è la regina e ne viene esaltato il suo gusto inimitabile!
Ho voluto reintempretarla in un piatto gourmet per dimostare che non è solo un alimento da strada e che anche con ingredienti semplici si può ottenere un piatto elegante!

Ingredienti per 2 persone

180 gr di riso carnaroli
800 ml di brodo di mortadella (acqua, 3 fette di mortadella e 1 scalogno)
1 noce di burro
1 cucchiaio di grana
1 cucchiaio di stracchino
granella di pistacchi e una fetta di mortadella per decorare
sale
pepe

Continua a leggere

Risotto in doppia mantecatura al gorgonzola e pere al Grand Marnier


A volte capita di fermarsi davanti ad alcuni ingredienti che non ci piacciono o che non ci ispirano limitando di molto la nostra dieta e facendoci avere pregiudizi su determinati piatti e accostamenti.
Crescendo ho imparato ad apprezzare tutti i sapori, anche quelli più forti. Il gorgonzola era uno di quelli ma lo scoglio più difficile per me restano le nocciole e le noci!
Uno Chef mi ha fatto notare che devo imparare a scoprire e apprezzare tutti gli ingredienti per arricchire il mio bagaglio culinario e così è stato con questo piatto.
Con questo risotto che vi propongo mi sono ricreduta e la sua cremosità e il sapore vi lasceranno a bocca aperta!


Ingredienti per 2 persone:

200 gr di riso carnaroli
800 ml di bordo vegetale
1/2 pera williams
un pezzetto di gorgonzola
una noce di burro
2 cucchiai di grana
Grand Marnier
pepe
granella di nocciole
olio evo

Continua a leggere

Risotto allo Champagne rosè in doppia mantecatura con tartare di scampi

Pubblico la prima ricetta del 2017 con il piatto preparato per la notte del 31 dicembre. Una ricetta semplicissima ma di grande classe come buon auspicio per il nuovo anno ma che potrete replicare per ogni occasione speciale che meriti un bel brindisi o anche solo per una deliziosa cenetta romantica!

 
Ingredienti per 2 persone

160 gr di riso Carnaroli
1 bicchiere di Champagne rosè (potete utilizzare quello classico)
800 ml di brodo vegetale
30 gr di grana
1 noce di burro
1 cucchiaio abbondante di ricotta vaccina
olio evo
pepe

Per la tartare

3 scampi
olio evo
aceto di lamponi o mele
pepe

Pulite gli scampi togliendo la testa. Eliminate il carapace mettendo lo scampo con la pancia verso l’alto e con le forbici incidete prima un lato e poi l’altro. Sfilate, a questo punto, la parte inferiore e successivamente il guscio tendendo la polpa  con l’altra mano.
Ultimo accorgimento dalla coda sfilate l’intestino (il filamento nero che percorre tutto il crostaceo).
Credetemi che è un’operazione più difficile a dirsi che a farsi.
Tritate al coltello la polpa degli scampi e metteteli in una ciotolina, versate 2/3 cucchiai di buon olio evo, un cucchiaio di aceto e un pizzico di pepe, mescolate e lasciate marinare in frigo.
Passiamo ora alla preparazione del risotto. Tostate il riso in un filo di olio per un paio di minuti e sfumate con una mestolata di brodo; mescolate e fate assorbire. A questo punto versate  mezzo bicchiere di Champagne e fate assorbire continuando a mescolare.
Procedete, quindi, con la cottura classica del risotto con il restante brodo. Un minuto prima della cottura versate il restante mezzo bicchiere di Champagne sempre mescolando fino ad assorbimento quasi completo.
Spegnete ora la fiamma e procedete con la prima mantecatura con grana e burro amalgamando bene; aggiungete la ricotta per la seconda mantecatura.
Impiattate adagiando sul risotto dei ciuffetti di Tartare di scampi e servite in tavola accompagnando il tutto con il restante Champagne!

Buon festeggiamento!

Risotto al pomodoro

img_0148

Il risotto al pomodoro, come il timballo di riso, sono piatti legati all’infanzia.
È primo semplicissimo, con ingredienti genuini, ma di gran gusto e mette d’accordo davvero tutti!
Fino a poco tempo fa era considerato solo un piatto della tradizione ma oggi viene rivalutato cuocendolo direttamente nella passata di pomodoro in modo che il chicco di riso possa assorbirne tutto il sapore.
Io ho arricchito questa delizia con una cialdina di parmigiano grattugiato che è semplicissima da preparare e con della neve di mozzarella di bufala.

img_0150
Ingredienti per due persone

200 gr di riso carnaroli
200 gr di passata di pomodoro
1 scalogno
700 ml di brodo vegetale
pepe
olio evo
3 parimigiano grattugiato
una noce di burro
basilico

Per la cialdina di parmigiano

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

Per la neve di mozzarella

un cubetto di mozzarella tritata congelata

Continua a leggere

Risotto cacio e pepe in doppia mantecatura!

img_0410

Ultimamente ho scoperto la doppia mantecatura del risotto.. un procedimento che renderà i vostri risotti di una cremosità mai provata.
In pratica oltre alla classica mantecatura burro + parmigiano/pecorino non dovrete fare altro che aggiungerne una seconda con ricotta o altro formaggio a vostra scelta e a seconda della ricetta.
Credetemi che ne vale davvero la pena.
L’ho sperimentata subito in una ricetta davvero semplice e senza troppi fronzoli!

Ingredienti per 2 persone

200 gr di riso carnaroli
1 l di brodo
5 cucchiai di pecorino grattugiato
100 gr di ricotta
1 noce di burro
pepe nero macinato
olio evo

Continua a leggere

Arancini di riso venere con pasta di salame e vellutata di cimette di rapa

img_0198

È inutile girarci attorno, gli arancini sono buoni!!! Croccanti fuori e morbidi e cremosi all’interno con un ripieno diverso a seconda dei gusti!
Ne esistono davvero di tutti i tipi, dal classico al ragù a quello alla norma con le melanzane fritte…una goduria.
Questa versione alternativa nasce sempre da un’idea messa sul mio quadernetto sotto forma di bozza di disegno.

img_0093
Mi spiace stupire in cucina realizzando ricette semplici ma rendendole innovative utilizzando ingredienti meno consueti ma di impatto visivo.
Quindi divertitevi a stupire anche voi con questa semplice ricetta.

img_0208

Ingredienti per 5 arnacini

Per il risotto

400 gr di riso venere
brodo vegetale
olio evo
5 cucchiai di grana
25 gr di burro

Per il ripieno

150 gr di pasta di salame o salsiccia
sale e pepe
150 ml di besciamella (15 gr di burro, 15 gr di farina, 150 ml di latte, sale, pepe, nocemoscata)
70 gr di mozzarella

Per la panatura

1 uovo intero
farina
pan grattato

Per la vellutata di Cimette di rapa

200 gr di cime di rapa
sale
pepe
olio evo

Olio di semi per la frittura

Continua a leggere

Risotto zucca e zenzero

image.jpeg

Il mio risotto preferito, quello che mangio e preparo più volentieri, un connubio perfetto con due tra i miei ingredienti preferiti perché versatili: la zucca e lo zenzero!
Entrambi possono essere utilizzati per piatti salati o dolci ed entrambi fanno bene alla salute.
Sullo zenzero mi sono già dilungata altre volte, basta dire che è un toccasana per lo stomaco ed è ideale durante le gravidanze per contrastare le nausee ed è fantastico contro i raffreddori!
La zucca invece, nonostante sia molto dolce, è povera di calorie e adatta persino ai diabetici per la scarsità di glucidi.
Quindi ecco la prima delle tante ricette che vi proporrò con questo meraviglio ortaggio! Questa la prediligo in particolar modo perché la dolcezza della zucca viene contrastata dalla piaccantezza esotica dello zenzero.. una delizia!

Ingredienti per 2 persone

200 gr di riso Carnaroli
200 gr di zucca privata della buccia e dei semi
30 gr di zenzero fresco tritato + due fettine sottili per la decorazione
1 scalogno tritato
700 ml di brodo
olio evo
una noce di burro
2 cucchiai di parmigiano
1 cucchiaino di zenzero in polvere
pepe nero
sale (se necessario)

Continua a leggere