Gnocchetti viola su crema di cannellini e vongole

Amo gli gnocchi, sono cremosi e si abbinano davvero a qualsiasi tipo di condimento dando quel quid in più.

Oggi vi propongo un grande classico, gnocchi, vongole e fagioli cannellini; un abbinamento perfetto. Dato che sono di stagione e, dato che rende il piatto più colorato e accattivante, ho utilizzato le patate vitelotte. Si adoperano come le patate classiche, l’unico accorgimento per preservarne il colore viola, è l’utilizzo di poco aceto, infatti una soluzione acida, fa esaltare il colore viola, lo stesso vale anche per il cavolo rosso.

Ingredienti per 2 persone

Per gli gnocchi

280 gr di patate vitelotte

1 uovo

50 gr di farina + quella che occorre per stendere gli gnocchi

Per la vellutata

200 gr di fagioli cannellini lessi (potete anche utilizzare quelli in scatola)

500 gr di vongole veraci (volendo potete sostituirle con le cozze)

1 spicchio d’aglio

1 filo d’olio evo

Mettete in ammollo per una notte i fagioli cannellini, scolateli e lasciateli cuocere in acqua salata fino a quando saranno morbidi.

Lessate le patate con la buccia fino a quando saranno morbide. Rispetto alle patate classiche ci mettono qualche minuto in più a cuocere, infilzatele con una forchetta per constatarne la cottura. Scolatele e lasciate le intiepidire. Schiacciatele quando ancora sono tiepide, non lasciate raffreddare le completamente altrimenti la lavorazione no. sarà semplice. Aggiungete un cucchiaino di aceto, 1 uovo, meglio se solo l’albume per non intaccare la pigmentazione viola, e la farina. Lavorate velocemente. L’errore più grande che che si commette nella preparazione degli gnocchi è continuare a impastare facendo fuoriuscire amido e continuando, di conseguenza, ad aggiungere farina, poi però in cottura, diventando molto duri. L’impasto è effettivamente piuttosto appiccicoso, ma basta infarinare bene il piano da lavoro e riuscirete facilmente a formare il cordoncino.

Prelevate quindi poco impasto, passatelo velocemente nella farina e cominciate a lavorarlo formando un cordoncino, più sarà sottile, più piccoli saranno gli gnocchi. Tagliate dei tocchettini di uguale misura e sistemateli su un tagliere infarinato (sconsiglio quelli di plastica!)

In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio, versate le vongole fatte spurgare (lasciatele in una ciotola con acqua fredda e sale per 1 h circa, poi sciacquatele sotto acqua corrente) coprite col coperchio e lasciatele cuocere fino a quando non si saranno aperte. Versate i cannellini cotti e scolati in un bicchiere alto, versate una decina di cucchiai di acqua rilasciata dalla cottura delle vongole e una decina di vongole, frullate fino ad ottenere un crema vellutata.

Lessate gli gnocchi in acqua salata e un cucchiaio di aceto; scolateli appena saliranno in superficie. Saltateli in padella con le vongole rimanenti e una noce piccola di burro, giusto per amalgamare.

Versate la vellutata di cannellini sul fondo del piatto e adagiate gli gnocchetti e le vongole.

Buon appetito!