Hummus di barbabietola e pita

L’hummus è una crema tipica del Medio Oriente a base di ceci e thaina, una pasta ottenuta frullando semi di sesamo tostati. Esistono delle varianti più colorate, come quella di barbabietola o si zucca. Potete prepararla per dei gustosi aperitivi. Oggi c’è la propongo in versione pink, con delle pure greche. Ottime se accompagnate da ottime bollicine!

Ingredienti per l’hummus

250 gr di barbabietola lessata

200 gr di ceci precotti (potete utilizzare quelli in scatola)

25 gr si thaina

Sale

Il succo di un limone

Olio evo

1/2 spicchiò d’aglio privato dell’anima

1/2 cucchiaino di cumino in polvere

Menta fresca (circa 6 foglioline + quelle per decorare)

Acqua

Per il pane pita (circa 4)

200 gr di farina 0 o Manitoba

50 gr di yogurt greco

5 gr di sale

2 gr di lievito di birra in polvere oppure 5 gr di quello fresco

120 gr di acqua tiepida

10 gr di olio evo

In una ciotola mescolate la farina, il sale, il lievito e l’olio; versate l’acqua un po’ alla volta e impastate. Quando l’impasto sarà piuttosto consistente trasferitelo su un piano di lavoro e impastate per una decina di minuti. Dovrete ottenere un composto elastico, umido ma non appiccicoso. Rimettetelo nella ciotola , coprite con la pellicola e lasciate lievitare per 3 ore. Trascorso il tempo ricavate 4 palline e appiattitele con il mattarello ricavando dei dischi spessi 3/4 millimetri circa. Coprite con un canovaccio umido su un piano infarinato e lasciate lievitare ancora per 1 ora.

Passate alla preparazione dell’hummus, in un frullatore mettete la barbabietola a pezzetti, i ceci, la thaina e azionate fino ad ottenere una purea. Aggiungete l’aglio (senza l’anima) io sale, il cumino, il succo di limone la menta e un filo d’olio e azionate nuovamente. Per renderla più cremosa consiglio l’aggiunta di poca acqua, sul quantitativo regolatevi voi, diciamo che 20/30 gr dovrebbero bastare. Assaggiate per regolare di sale o limone, a seconda dei gusti. Versate in una ciotola, aggiungete un filo d’olio e decorate con semi di sesamo (io ho usato quello nero) e foglioline di menta.

Scaldate una padella antiaderente e adagiate il primo disco di pita. In superficie compariranno delle bolle, è il momento di girarle, aiutandovi con una spatola. A questo punto coprite con un coperchio, alzate un po’ la fiamma. Dopo qualche secondo inizierà a gonfiarsi, quindi togliete il coperchio per controllare la cottura, quando sarà abbastanza gonfio, giratelo nuovamente e lasciatelo dorare quel qualche secondo.

Toglietelo dal fuoco e lasciatelo intiepidire avvolto in un canovaccio o nella stagnola. Proseguite con gli altri dischi, adagiandoli sempre nel canovaccio uno sopra l’altro. Una volta cotti potete spennellarli con olio e menta.

CONSIGLIO: Per rendere ricco e completo questo piatto, potete grigliate dei bocconcini di pollo conditi con lime e paprika per un secondo sfizioso e leggero!

Buon appetito